Tecnosol s.r.l. - tecnologie speciali al servizio dell'energia

Principi di funzionamento

IMPIANTI BIOMASSA >> PRINCIPI DI FUNZIONAMENTO


Il principio generale di funzionamento di una caldaia a biomassa è lo stesso di una qualunque caldaia a gas o gasolio: l’energia termica prodotta dalla combustione viene ceduta all’acqua tramite uno scambiatore di calore e quindi distribuita nell’edificio.

Fra le caldaie a legna spaccata quelle a fiamma inversa sono tra le più diffuse. Questa tipologia di caldaia ha la camera di combustione posta al di sotto del vano di carico della legna. Grazie a questa conformazione della caldaia i ciocchi di legno non bruciano contemporaneamente, ma in modo graduale via via che scendono in prossimità della griglia, così da avere una combustione progressiva e controllata.

Le caldaie a biomassa tecnologicamente più avanzate sono dotate di un sistema di controllo dei gas combusti (la sonda lambda) che permette di raggiungere rendimenti di combustione elevati ed imissioni limitate, andando a fornire gli input per variare l'immissione di aria primaria e secondaria.

caldaia a legna

Caratteristiche dell'impianto

Per funzionare correttamente le caldaie a legna spaccata necessitano di un "puffer", cioè di un accumulatore di acqua calda. Per quanto riguarda le caldaie a pellet, invece, la dotazione del "puffer" non è necessaria, ma pur sempre consigliata.caratteristiche impianto con caldaia a legna

Il serbatoio d’accumulo, che è il cuore di un impianto a legna, è dotato di uno o più scambiatori di calore in cui transita il fluido riscaldato dai possibili diversi generatori di calore: la caldaia a legna, l'eventuale caldaia ausiliaria, o anche dei pannelli solari termici.

Il serbatoio d'accumulo, termicamente isolato, consente alla caldaia di lavorare senza interruzioni o pericoli di surriscaldamento, anche nei momenti in cui l’edificio non richiede calore. L’acqua calda viene immagazzinata nel serbatoio, ed è utilizzabile anche molte ore dopo, a caldaia spenta.

Nel caso di installazione di una caldaia a legna spaccata una buona soluzione consiste nell'affiancare alla caldaia un impianto solare termico. Il contributo dell'impianto solare, collegato ad un unico accumulatore, evita il ricorso alla caldaia a legna o agli altri sistemi ausiliari durante l'estate, quando il sole permette di avere acqua calda sanitaria gratuitamente.

caratteristiche impianto con caldaia a legna

CONTATTACI PER UN PREVENTIVO GRATUITO

Marchi trattati


KWB